Analisi
Allianz 12 anni fa - mercoledì 21 dicembre 2005
Il modello di bancassicurazione derivante dall’acquisizione di Dresdner stenta a decollare.

Prezzo al momento dell'analisi (20/12/2005): 127,33 euro

Allianz (ALVG.DE) fatica a sviluppare e a rendere redditizio il modello di bancassicurazione in cui si è lanciata nel 2001, acquisendo a caro prezzo Dresdner Bank. Il portafoglio di crediti di Dresdner è stato risanato, ma la banca non si è ancora ripresa, anche se finalmente Allianz sembra decisa a prendere il toro per le corna. La controllata DrKW (operante nella banca d’investimento) sarà infatti integrata in Dresdner per proporre un’offerta globale alle piccole e medie imprese tedesche, i suoi principali clienti. Il gruppo conta inoltre di razionalizzare la rete di agenzie nella banca al dettaglio e di aumentare la produttività del personale (previsti licenziamenti). Infine Allianz cerca nuovi vettori di crescita all’estero per Dresdner (ha assunto il controllo della russa Gazprombank), mentre non è ancora chiaro se sia interessata anche a banche pubbliche tedesche. Anche se restiamo scettici sull’utilità di una banca d’affari per un gruppo di assicurazione, grazie alla ristrutturazione di Dresdner (che costerà 0,52 euro per azione contabilizzati nel 2005), il gruppo conta di realizzare economie di circa 0,78 euro per azione (ante imposte) da qui al 2008.

Finalmente Allianz prende misure aggressive per migliorare la redditività di Dresdner. Tuttavia il titolo, correttamente valutato, ne tiene già conto. Mantenere.

condividi questo articolo