Analisi
Banca Fideuram 12 anni fa - lunedì 19 dicembre 2005
La raccolta a novembre è ancora positiva ma in rallentamento rispetto a ottobre.

Prezzo al momento dell'analisi (16/12/05):  4,65 EURO

I dati sul volume di attività pubblicati da Banca Fideuram confermano il buon andamento dei mesi precedenti, anche se con qualche segno di rallentamento. La raccolta nel mese di novembre rimane infatti positiva (i nuovi capitali raccolti presso la clientela superano le richieste di rimborso) ma per importi inferiori rispetto al mese di ottobre. Come nota positiva, c’è tuttavia il proseguimento del “passaggio” dal risparmio non gestito (titoli, conti correnti) al più redditizio risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali, assicurazioni). Un passaggio che ha avuto i suoi effetti anche nei conti del gruppo: nei primi nove mesi dell’anno Banca Fideuram ha infatti aumentato del 12,2% l’utile netto (0,16 euro per azione) non solo grazie all’aumento dei capitali complessivamente confluiti nel gruppo (+9%) ma anche grazie al miglior mix di prodotti venduti (77% del totale nel risparmio gestito). Banca Fideuram ha così potuto migliorare sia il rapporto tra costi e ricavi (dal 54,6% al 50,2%) sia la redditività del capitale proprio (dal 30,9% al 32,1%). Vista tuttavia la frenata della raccolta nell’ultimo mese, crediamo che gli spazi per ulteriori miglioramenti dell’utile nel quarto trimestre siano piuttosto limitati.

Stimiamo utili 2005 e 2006 pari rispettivamente a 0,23 e 0,25 euro per azione. Il titolo è correttamente valutato, potete mantenere.

condividi questo articolo