Analisi
Alitalia 12 anni fa - lunedì 30 gennaio 2006
L'ondata di scioperi affossa il titolo

L'ondata di scioperi affossa il titolo

Prezzo al momento dell'analisi (27/01/2006): 1,13 euro

I primi giorni della scorsa settimana Alitalia ha dovuto fermare una parte dei propri aerei a causa delle turbolenze che sta incontrando con i sindacati, che hanno messo a dura prova anche il titolo in Borsa.
> Vendere

La scorsa settimana è stata difficile per Alitalia che, dopo la buona notizia dell'acquisto di Volare (soggetto però a ricorsi per motivi di antitrust), è stata costretta a lasciare a terra molti aerei a causa delle agitazioni promosse dal personale, con costi che il ministro del welfare ha stimato intorno a 0,007 euro per azione al giorno. Le proteste hanno puntato il dito contro il piano industriale che prevede la divisione tra due diverse società di servizi di aria e servizi di terra: un tale smembramento annacquerebbe, infatti, la rappresentanza di alcune sigle sindacali. Il Governo ha poi convocato azienda e sindacati a un tavolo di trattative nei prossimi giorni e gli scioperi si sono interrotti. In un mondo in cui la concorrenza dei vettori a basso costo è molto forte, e in cui le norme europee vietano gli aiuti di Stato, la convivenza tra sindacati agguerriti e conti in utile appare difficile. Il futuro di Alitalia appare, quindi, sempre incerto, tanto più che si stanno diffondendo voci sul fatto che il quarto trimestre 2005 si sia chiuso con più difficoltà del previsto. Se la confusione generata in questi giorni riuscirà a risolversi, stimiamo per il 2006 una perdita di 0,3 euro per azione, e un pareggio nel 2007.

condividi questo articolo