Analisi
ABN Amro 12 anni fa - lunedì 6 febbraio 2006
Un eccellente 2005

Un eccellente 2005

Prezzo al momento dell'analisi (03/02/2006): 23,15 euro

Gli utili 2005 superano le attese e il gruppo dispone ancora di un certo margine di manovra per migliorare la redditività. Al prezzo attuale l’azione, conveniente, non ne tiene ancora pienamente conto.
> Acquistare

Nel 2005 gli utili di ABN Amro (AAH.AS) hanno superato le attese, beneficiando, oltre che del buon andamento delle attività, anche di minori oneri fiscali e minori accantonamenti. La crescita dell’utile per azione (2,43 euro) si limita però al 4,3% annuo in seguito al maggior numero di azioni in circolazione (aumento di capitale per acquisire Banca Antonveneta). La redditività (23%) supera l’obiettivo annuo (almeno 20%) per il periodo 2005-2008, ma resta inferiore a quella della maggior parte dei concorrenti. Per migliorarla il management ridurrà ulteriormente i costi (di 0,16 euro per azione nel 2006) e riorganizzerà la struttura puntando alle piccole e medie imprese, la sua clientela più redditizia. Il gruppo integrerà inoltre Antonveneta, di cui ha già ottenuto il controllo (lanciata un’offerta pubblica sul 39,88% non ancora detenuto). Un’acquisizione che, a nostro avviso, dovrebbe consentirgli di aumentare i profitti 2006 di circa il 13% (stimiamo un utile per azione di 2,74 euro). ABN Amro diventa infine più generosa nei confronti degli azionisti: oltre a un dividendo 2005 di 1,10 euro (+10%), intende acquistare azioni proprie fino al 2,8% del capitale nel 2006.

condividi questo articolo