Analisi
Ahold risarcisce gli azionisti 12 anni fa - lunedì 20 febbraio 2006
Tramite il nostro servizio di consulenza telefonica ci avete chiesto come ottenere il risarcimento da parte di Ahold. Ecco la risposta.

Come ben sapete per tutti voi è attivo un servizio di consulenza telefonica (al n° 02/6961577, attivo dal martedì al giovedì dalle 9 alle12) a cui potete chiedere chiarimenti sugli  argomenti trattati. Questa settimana ci avete chiesto come ottenere il risarcimento da parte di Ahold. Ecco di seguito la risposta.

Ricostruiamo i fatti

· L’azione legale contro Ahold parte dalle vicende che hanno coinvolto il gruppo il 23 febbraio 2003, quando annunciò di aver dichiarato profitti superiori alla cifra reale a causa di US Foodservice Inc, società interamente controllata da Ahold. Le dichiarazioni fecero crollare il titolo di oltre il 60% e spinse un gruppo di azionisti a intentare una causa collettiva per ottenere un risarcimento.

· Ahold continua a negare ogni responsabilità, ma per evitare i costi relativi a un processo ha accettato una transazione, approvata in via preliminare da un tribunale Usa, mettendo quindi fine alla causa. Ahold costituirà un fondo pari a 1,1 miliardi di dollari che, aumentato degli interessi e dedotte le spese legali, servirà a risarcire almeno in parte gli azionisti.

· Il tribunale terrà un’udienza per approvare definitivamente l’accordo il prossimo 16 giugno, ma già ora potete attivarvi per recuperare parte dei vostri investimenti.

Cosa devo fare?

· Il primo passo è verificare se avete diritto al risarcimento: sono comprese tutte le persone o gli enti che hanno acquistato (o ricevuto come dividendo) azioni ordinarie o ADR (American Depository Receipt) di Ahold tra il 30 luglio 1999 e il 23 febbraio 2003.

· Il secondo passo è decidere se volete intentare causa singolarmente: l’adesione all’accordo comporta la rinuncia a intraprendere ulteriori azioni legali verso Ahold e anche verso gli altri soggetti coinvolti (banche e società di revisione). Se non fate niente, perderete il diritto ad agire in tribunale. Per conservarlo, occorre inviare un’esplicita richiesta; dovete mandare una lettera in cui dichiarate la volontà di essere esclusi dalla In re Royal Ahold Securities and “ERISA” Litigation – la transazione – includendo il numero del caso (MDL 1539), i vostri dati anagrafici e i dati relativi alle azioni. La richiesta deve essere inviata per posta, entro il 12 maggio, a Ahold Exclusions, PO Box 9000 #6380, Merrick, NY 11566-9000, Usa.

· Tuttavia, visti i costi e le incertezze delle cause, il nostro consiglio è di aderire all’accordo, specialmente se la cifra che avete investito non è di importanza tale da giustificare il ricorso personale a vie giudiziarie. Per farlo, occorre compilare un modulo che trovate sul sito www.AholdSettlement.com o che potete richiedere all’indirizzo Ahold Claims Administrator, PO Box 9000 #6380, Merrick, NY 11566-9000, Usa. Sul sito troverete inoltre ulteriori informazioni sulla causa (in italiano, così come il modulo da compilare).

· Per ulteriori domande potete telefonare, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, al numero gratuito 0080010204060 o scrivere a questions@AholdSettlement.com (telefonata e e-mail possono essere fatte in italiano).

· Il modulo va compilato con i vostri dati anagrafici e le informazioni sui titoli (date di acquisto e di vendita, quantità, prezzi...) e spedito per posta prioritaria, entro il 18 agosto, a Ahold Claims, PO Box 9000 #6380, Merrick, NY 11566-9000, Usa. Dovete inoltre allegare le fotocopie (non gli originali) dei documenti che attestano le operazioni.

Quanto potrò ricevere?

· Inutile farsi illusioni: il risarcimento ripiana solo in parte le perdite subite dal titolo. Il fondo costituito da Ahold verrà diviso in due parti: il Fondo A (90% del totale) destinato a risarcire chi ancora deteneva i titoli il 23 febbraio 2003, e il Fondo B (10% del totale) destinato a risarcire chi a quella data aveva già rivenduto i titoli.

· L’importo che potrete ottenere dipende dal numero di richieste che perverranno, dal numero di titoli che avete acquistato e dalle date di acquisto/vendita. Se tutti i soggetti interessati presentassero la richiesta, il risarcimento dovrebbe ammontare a circa 1,51 dollari per azione per il Fondo A e 0,4 dollari per azione per il Fondo B.

condividi questo articolo