Analisi
PPR 12 anni fa - mercoledì 1 febbraio 2006
La divisione lusso salva i risultati

La divisione lusso salva i risultati

Prezzo al momento dell'analisi (31/01/2006): 96 euro

Nel 2005 la debolezza della divisione distribuzione è stata compensata dalle buone performance nel lusso. Un’attività che dovrebbe continuare ad assicurare la crescita futura al gruppo. L’azione è cara.
> Vendere

Nel 2005 il fatturato di PPR (PRTP.PA) è aumentato del 4,2%; u n dato che tuttavia cela un andamento contrastante delle varie attività. Nella divisione distribuzione (83% del fatturato) la crescita è stata deludente (+2,8%), con risultati veramente negativi per i magazzini Printemps, la catena di casalinghi Conforama e la società di vendite per corrispondenza Redcats, compensati, almeno in parte, da quelli di FNAC e CFAO. A rivelarsi deludente è stato proprio il quarto trimestre, in generale quello più importante per il settore. La divisione lusso ha realizzato invece un progresso spettacolare (+11,9%); segno che gli importanti cambiamenti nella struttura organizzativa sono stati ben assimilati. Per il 2006 ci attendiamo per Gucci, il marchio più importante della divisione lusso, una crescita delle vendite di oltre il 10% (+13,6% nel 2005). Per i prossimi anni PPR intravede per il settore del lusso un importante potenziale di crescita soprattutto sul mercato americano. Nella distribuzione, la FNAC accelera l’espansione internazionale e Conforama ha appena acquisito una catena di 14 magazzini (prima in franchising). Stimiamo un utile per azione di 5 euro nel 2005 e di 5,53 euro nel 2006.

condividi questo articolo