Analisi
Unilever 12 anni fa - mercoledì 15 febbraio 2006
Risultati poco convincenti

Risultati poco convincenti

Prezzo al momento dell'analisi (14/02/2006): 58,85 euro

I risultati sono in crescita, ma la loro qualità lascia ancora molto a desiderare. Al prezzo attuale l’azione, cara, sopravvaluta le prospettive del gruppo a lungo termine.
> Vendere

Unilever (UN.AS) continua a impegnarsi per assicurarsi una crescita degli utili soddisfacente e durevole. Nel 2005 il suo utile per azione (a struttura costante e senza cambiamenti contabili) è cresciuto del 21%, ma il fatturato è aumentato solo del 3,1% (+2% senza effetti di cambio). Il miglioramento dei risultati proviene infatti per una buona parte dalla diminuzione degli oneri di ristrutturazione rispetto al 2004; senza questo calo la redditività industriale sarebbe diminuita dello 0,8%. Quanto al fatturato, deve la sua crescita alle maggiori quantità vendute in seguito ai forti investimenti nella pubblicità. I prezzi di vendita sono infatti rimasti sotto pressione, mostrando che la qualità dei prodotti del gruppo non è veramente convincente. Particolarmente preoccupante è la situazione in Europa (43% del fatturato) dove nel 2005 le vendite sono diminuite dell’0,8% (a struttura costante) rispetto al 2004. Il gruppo comunque non si arrende: sviluppa prodotti a basso prezzo e fa pulizia nel suo portafoglio di prodotti (cederà quasi tutti i surgelati che sono poco redditizi). Stimiamo un utile per azione di 3,65 euro per il 2006 (+7,5%), ma non vediamo nuovi vettori di crescita all’orizzonte.

condividi questo articolo