Analisi
BCP 12 anni fa - lunedì 20 marzo 2006
OPA sulla rivale BPI

OPA sulla rivale BPI

Prezzo al momento dell'analisi (17/03/06): 2,67 euro

BCP ha lanciato un’Offerta pubblica di acquisto (Opa) sulla connazionale BPI. Se l’operazione andrà in porto BCP diventerà il leader indiscusso del settore bancario portoghese. L’azione è correttamente valutata.
>Mantenere

L’Opa lanciata da BCP (BCP.LS) su BPI al prezzo di 5,70 euro per azione è sottoposta all’ottenimento di almeno una di queste due condizioni: il 50% più 1 azione di BPI e la modifica dello statuto di BPI per eliminare la limitazione dei diritti di voto, oppure il 90% delle azioni di BPI e un’Opa obbligatoria sulle restanti azioni. Con questa acquisizione BCP aumenterà la sua quota di mercato in Portogallo, dove diventerà il leader del settore. Nel ramo del credito, ad esempio, arriverà al 34,5% del mercato nazionale (24,5% attuale) e salirà al primo posto nel credito ipotecario. L’integrazione delle attività delle due banche permetterà inoltre sinergie di costi per 232 milioni di euro l’anno. Giudichiamo positivamente quest’operazione e il prezzo offerto (+19% rispetto alla quotazione di BPI del 12/3/2006, il giorno precedente l’annuncio dell’Opa) ci sembra corretto se si considerano le sinergie attese. Per finanziare quest’operazione da 4,3 miliardi di euro BCP prevede un aumento di capitale da 4 miliardi di euro. Visto che l’Opa necessita dell’approvazione della Banca centrale portoghese e delle autorità sulla concorrenza potrebbe passare però un po’ di tempo prima che diventi effettiva.

condividi questo articolo