Analisi
Mabuchi Motor 11 anni fa - martedì 21 marzo 2006
Prospettive poco allettanti

Prospettive poco allettanti

Prezzo al momento dell'analisi (20/03/2006): 6180 yen

Mabuchi ha pubblicato dei risultati 2005 conformi ai suoi obiettivi, ma il 2006 si annuncia deludente. Riduciamo quindi le nostre stime sull’utile per azione 2006 a 159 yen. Azione correttamente valutata.
> Mantenere

Nel quarto trimestre il fatturato della giapponese Mabuchi (JP; 6592) – il primo produttore mondiale di piccoli motori per prodotti di largo consumo (lettori CD, DVD) – è cresciuto del 4,4% a 24 miliardi di yen. Il gruppo ha così potuto superare leggermente i suoi obiettivi 2005, con delle vendite pari a 93,9 miliardi di yen (contro i 93 previsti) e con un utile per azione di 181 yen (contro i 175 previsti). Tuttavia, anche se il 2005 è stato leggermente migliore del previsto, il fatturato è comunque diminuito del 5,5% rispetto al 2004. La domanda è rimasta sostenuta nel segmento informatico (stampanti), ma non è riuscita a compensare l’andamento deludente di quello audiovisuale (lettori CD), che ha sofferto molto la concorrenza cinese e l’affermarsi dei nuovi MP3 (che non hanno più bisogno di motore). Quest’anno la situazione non dovrebbe migliorare: il gruppo conta, nella migliore delle ipotesi, su un leggero calo delle vendite a 93 miliardi di yen. Inoltre la redditività dovrebbe diminuire: i costi di produzione e delle materie prime (rame, acciaio) dovrebbero infatti restare elevati, mentre la guerra dei prezzi dovrebbe intensificarsi.

condividi questo articolo