Analisi
Unicredito 12 anni fa - giovedì 23 marzo 2006
Primo bilancio per il nuovo gruppo

Primo bilancio per il nuovo gruppo

Prezzo al momento dell'analisi (22/03/2006): 6,06 euro

Per la prima volta, i conti del gruppo comprendono i risultati della tedesca Hvb, acquisita a fine 2005. Malgrado gli oneri derivanti dall’integrazione, la “nuova” Unicredit registra ancora conti in progresso.
> Acquistare

In attesa di novità sul fronte polacco, dove le polemiche con il Governo locale non sono ancora arrivate a una soluzione concreta, Unicredit ha pubblicato i risultati 2005. Tenendo conto dei risultati della tedesca Hvb per l’intero anno, nonché dei relativi oneri di ristrutturazione, l’utile si attesta a 0,32 euro per azione, in linea con le attese. Positivi i dati pubblicati anche considerando l’apporto di Hvb solo per gli ultimi due mesi dell’anno (dall’acquisizione in poi): l’utile si attesta in questo caso a 0,24 euro per azione (+19,4% rispetto all’anno precedente) grazie al contributo di tutte le aree di attività. I ricavi da interesse segnano un progresso del 9,5% in seguito all’aumento del volume di attività (+14,9% sia i crediti concessi alla clientela sia le somme raccolte). Nell’ambito dei ricavi da commissioni (+12%) sono cresciuti in particolar modo quelle derivanti dalla negoziazione di titoli, dalle gestioni patrimoniali e dai prodotti assicurativi. Visti i risultati in linea con le attese e la conferma da parte del management degli obiettivi 2007, lasciamo invariate le nostre stime sull’utile 2006 e 2007 (rispettivamente 0,4 e 0,46 euro per azione).

condividi questo articolo