Analisi
Zapf Creation 11 anni fa - venerdì 17 marzo 2006
Nuovo calo delle vendite nel 2005

Nuovo calo delle vendite nel 2005

Prezzo al momento dell'analisi (16/03/2006): 9,23 euro

Considerando il calo delle vendite nel 2005 e le “correzioni” sui conti 2004 e 2005 riduciamo le stime sull’utile per azione da 0,94 a 0,16 euro per il 2006 e da 1,50 a 0,81 euro per il 2007. L’azione è correttamente valutata.
> Mantenere

Zapf (ZPFG.DE) è il leader europeo delle bambole (escludendo le bambole-modelle). Presente soprattutto in Europa (30% delle vendite in Germania) realizza circa il 16% del fatturato negli Usa. Dopo quattro mesi di attesa, Zapf ha svelato finalmente i risultati delle indagini sui conti 2004 e 2005 e le notizie non sono positive. Per il 2004 il fatturato è stato rivisto al ribasso di oltre il 6% e il risultato industriale di quasi il 40%. Nel 2005 il fatturato (141 milioni di euro) è diminuito del 13,5% in seguito ad un’attività fiacca nell’Europa centrale (soprattutto in Germania a nostro avviso) e negli Usa. Questo calo del fatturato, superiore al previsto, ha costretto Zapf a prendere ulteriori misure di ristrutturazione. Per il 2005 il management ha già annunciato di non aver centrato l’obiettivo di un risultato industriale di 5 milioni di euro e potrebbe aver registrato secondo noi anche delle perdite. Per l’anno in corso, invece, il gruppo non ha indicato se manterrà o meno i propri obiettivi di crescita. Secondo noi il piano di rilancio delle vendite (due nuove idee di bambole lanciate quest’anno) potrebbe ridare smalto all’attività, ma la fragilità della domanda nel 2005 invita alla prudenza.

condividi questo articolo