Analisi
Smi 12 anni fa - lunedì 10 aprile 2006
Futuro incerto

Futuro incerto

Prezzo al momento dell'analisi (07/04/2006): 0,42 euro

Smi chiude il 2005 con un utile netto di 0,01 euro per azione, in calo di oltre l’80% rispetto al 2004. Il peggio però potrebbe essere alle spalle. Stimiamo un utile per azione 2006 di 0,02 euro. Correttamente valutata.
> Mantenere

È la corsa del prezzo del rame, che anche nel 2006 non accenna a fermarsi, a far preoccupare la società: scorte in calo e minacce di ulteriori scioperi nelle miniere dell’Indonesia e del Messico hanno spinto le quotazioni del minerale a livelli record. La crescita dei prezzi delle materie prime e la scarsa domanda di semilavorati, che ha portato la produzione ai minimi degli ultimi dieci anni, sono all’origine del crollo dell’utile industriale della società nel 2005: -15,3% rispetto a fine 2004. Per quanto il dato possa sembrare pesantemente negativo, la società è comunque riuscita a limitare l’incremento dei costi operativi più di quanto ci aspettassimo (-12,6% rispetto al -11% da noi stimato). Il piano di ristrutturazione, che ha portato la società a ridurre del 13% i costi legati al personale negli ultimi due anni e a chiudere tre stabilimenti produttivi, sembra quindi cominciare, seppur lentamente, a dare i primi frutti. Se la corsa del rame dovesse frenare, ridando così fiato alla domanda di semilavorati che appare comunque in debole ripresa nei primi mesi del 2006, la società potrebbe chiudere l’anno in modo migliore di quanto a oggi sia possibile prevedere.

condividi questo articolo