Analisi
Fortis 12 anni fa - lunedì 22 maggio 2006
Dati trimestrali superiori alle attese

Dati trimestrali superiori alle attese

Prezzo al momento dell'analisi (19/05/2006): 28 euro

I risultati superano le attese, grazie soprattutto al ramo bancario. Le prospettive restano positive, l’espansione all’estero prosegue e Fortis continua a ricercare un alleato. L’azione è conveniente.
> Acquistare

Senza considerare i guadagni sulla cessione a inizio anno della controllata Assurant, nel 1° trimestre l’utile per azione di Fortis (FOR.BR) è cresciuto del 24,8% rispetto allo stesso trimestre del 2005. Le assicurazioni si sono ben comportate (+11% i profitti), ma a sorprendere positivamente è stata soprattutto l’attività bancaria (+30,8%), che ha realizzato una crescita superiore alle attese grazie alle campagne pubblicitarie nella banca al dettaglio, alla domanda più sostenuta nella gestione di fondi e ai ridotti accantonamenti. Le prospettive restano positive e nella banca il livello dei profitti resterà elevato, anche se si attenueranno gli effetti delle campagne pubblicitarie. Alziamo quindi le nostre stime sull’utile per azione da 3,19 a 3,61 euro per il 2006 e da 3,50 a 3,94 euro per il 2007. Da qui al 2009 il gruppo conta di realizzare all’estero il 30% dei profitti (20% attuale) e in quest’ottica intende realizzare acquisizioni nel credito al consumo e nel leasing in Europa, oltre a alleanze nella bancassicurazione con joint-venture sia in Europa sia in Asia. Per accelerare questa internazionalizzazione, nel caso in cui si presentasse l’opportunità, potrebbe anche avvicinarsi a un altro importante gruppo.

condividi questo articolo