Analisi
InBev 12 anni fa - giovedì 25 maggio 2006
Il Brasile traina i risultati

Il Brasile traina i risultati

Prezzo al momento dell'analisi (24/05/2006): 36,87 euro

Il gruppo beneficia della forte crescita in Sud America , ma non potrà mantenere a lungo questo ritmo di crescita. Manteniamo le stime sull’utile per azione a 1,7 euro per il 2006 e a 2,1 euro per il 2007. L’azione è cara.
> Vendere

Nel primo trimestre l’utile per azione di Inbev (INTB.BR) è quasi triplicato, grazie a un fatturato in crescita di quasi l’8% (senza acquisizioni). Il gruppo ha beneficiato soprattutto del buon andamento delle attività in America Latina, la sua regione più redditizia (+9% le vendite in volume). Il risultato trimestrale va però relativizzato. L’estate brasiliana è stata infatti particolarmente calda (maggiore domanda per la birra) e il gruppo ha beneficiato, sul piano finanziario, di favorevoli effetti di cambio. Anche se quindi, grazie a questi fattori contingenti, Inbev si avvicina ai suoi obiettivi di redditività (senza costi di ristrutturazione), non è affatto scontato che riesca a soddisfarli anche nel tempo. Senza contare che la situazione resta molto critica in Europa occidentale – dove continueranno gli sforzi di ristrutturazione e lo stretto controllo dei costi – e che nel primo trimestre anche le attività in Asia hanno un po’ deluso per via dei problemi in Corea del Sud. Insieme alla Russia e all’America Latina, l’Asia è comunque la regione che continuerà a rappresentare la meta degli investimenti del gruppo il quale, visti i prezzi attuali nel settore, dovrà evitare di pagare troppo care le eventuali acquisizioni.

condividi questo articolo