Analisi
Waste Connections 12 anni fa - giovedì 4 maggio 2006
Redditività ancora sotto pressione

Redditività ancora sotto pressione

Prezzo al momento dell'analisi (03/05/2006): 38,49 USD

I margini restano sotto pressione, ma avendo già integrato nei nostri calcoli i crescenti costi dei carburanti lasciamo invariate le stime sull’utile per azione della società. L’azione è correttamente valutata.
> Mantenere

Per l’americana Waste Connections (WCN.N), specializzata nella raccolta e nel trattamento di rifiuti solidi, il primo trimestre 2006 è stato molto simile all’ultimo del 2005. Il fatturato (+14,9%) ha superato le nostre attese, in seguito ancora una volta a una forte crescita interna dell’attività (+8,1%). La società è riuscita infatti a trasferire di nuovo sui prezzi di vendita (+4,8%) una parte dell’aumento dei prezzi dei carburanti. Come nel trimestre precedente, è nettamente accelerata la crescita dei rifiuti trattati (+3,8% in volume) in conseguenza, a nostro avviso, dell’uragano Katrina. Malgrado la forte crescita delle vendite, i margini sono rimasti però sotto pressione a causa principalmente del rincaro dei carburanti che la società non ha potuto trasferire integralmente sui prezzi di vendita. L’utile corrente per azione del primo trimestre è sceso così a 0,40 dollari (-1,4% annuo). Quest’anno i margini dovrebbero restare sotto pressione, ma pensiamo che, a più lungo termine, i prezzi del greggio dovrebbero riavvicinarsi più ai 40 dollari al barile che ai 70 attuali; il che, facendo scendere i prezzi dei carburanti, farebbe ritrovare alla società la redditività di un tempo.

condividi questo articolo