Analisi
Api e Value Partners non si quotano 11 anni fa - lunedì 26 giugno 2006
Mentre Pirelli Tyre e Piaggio si apprestano a completare il percorso verso Piazza Affari, altre società hanno fatto dietrofront a pochi metri dal traguardo.
La situazione sfavorevole dei mercati ha convinto più di una società, in procinto di sbarcare a Piazza Affari, ad attendere tempi migliori. E così Italtel, dopo aver ottenuto per la seconda volta l’autorizzazione Consob, ha deciso ancora una volta di rinunciare al listino. Value Partners e Api si sono fermate ancora più vicine all’arrivo: le due società avevano infatti completato anche l’offerta pubblica, ma lo scarso entusiasmo dimostrato dagli investitori le ha convinte a fermarsi. Ma è solo colpa dei mercati o le società (e gli azionisti venditori) hanno preteso un po’ troppo? I prezzi indicativi per Value Partners e Api risultavano infatti, secondo noi, eccessivi, tanto che vi avevamo sconsigliato di aderire a entrambe le offerte (vedi le nostre analisi su Value Partners e su Api); forse, con prezzi più ragionevoli, Piazza Affari sarebbe stata un po’ meno lontana...

condividi questo articolo