Analisi
Allianz 11 anni fa - lunedì 3 luglio 2006
Misure più aggressive

Misure più aggressive

Prezzo al momento dell'analisi (30/06/06): 123,45 EUR

Per migliorare ancora la redditività, Allianz non esita a ridurre drasticamente il personale. Una manovra che, secondo noi, dovrebbe produrre gli effetti previsti. L’azione è correttamente valutata.
>Mantenere

Per realizzare risparmi di costo che dovrebbero toccare i 2,22 euro per azione nel 2008, Allianz (ALVG.DE) taglierà 7.480 posti di lavoro, di cui 5.000 nelle assicurazioni e 2.480 nella banca: tagli in parte attesi dopo il raggruppamento di tutte le attività assicurative tedesche in un’unica società e la reintegrazione della banca di investimento DrKW nella banca commerciale Dresdner Bank. Sorprende solo l’ampiezza dei tagli nel ramo bancario – dove erano già stati eliminati 17.000 impieghi nel 2001 dopo l’acquisizione di Dresdner Bank – sebbene una manovra fosse comunque attesa vista la necessità di rilanciare tale comparto: l’obiettivo è quello portarne la redditività al 12% entro il 2008 dal 6,4% del primo trimestre 2006. Ovviamente questa ristrutturazione verrà osteggiata dai sindacati, peraltro molto influenti in Germania, ma noi siamo convinti che Allianz andrà fino in fondo. Tenendo conto dei costi legati ai licenziamenti riteniamo che il piano possa cominciare a produrre i risparmi attesi a partire dall’anno prossimo: per il 2006 abbassiamo le stime sull’utile per azione da 12,88 euro a 11,17 euro, mentre per il 2007 le alziamo da 13,67 euro a 15,03 euro.

condividi questo articolo