Analisi
Renault 12 anni fa - lunedì 3 luglio 2006
Ristrutturazione promettente

Ristrutturazione promettente

Prezzo al momento dell'analisi (30/06/06): 84 EUR

Il 2006 rappresenta per Renault un anno di transizione prima di poter cogliere i frutti del piano di ristrutturazione che noi riteniamo credibile. Il titolo, conveniente, ne sottovaluta la validità.
>Acquistare

L’anno in corso si conferma mediocre per Renault (RENA.PA). Nissan (di cui detiene il 44%) ha appena ridotto gli obiettivi di vendite in Giappone e Usa. La concorrenza resta infatti feroce e il gruppo soffre della mancanza di nuovi modelli, essenziali per rendere più dinamiche le vendite. Poco positive anche le notizie dal marchio Renault, le cui vendite in Europa sono scese dell’8,7% nei primi cinque mesi dell’anno. Nel 2006 l’utile industriale (in percentuale sul fatturato del gruppo) dovrebbe così scendere al 2,5% dal 3,2% del 2005. Visto però che tutto ciò era atteso, non cambiamo né il giudizio sul gruppo né le stime sull’utile per azione (10 euro per il 2006 e 10,6 euro per il 2007). Il gruppo, che muove i primi passi verso la ripresa, ha confermato del resto l’ambizioso obiettivo di portare l’utile industriale al 6% del fatturato nel 2009 e di aumentarlo ulteriormente in seguito. La ristrutturazione in corso prevede soprattutto riduzioni di costi, ampliamento della produzione su nuovi segmenti di mercato (alta gamma) e aumento delle vendite in volume. Infine, un importante azionista General Motors vuole un’alleanza con Renault-Nissan: è possibile una partecipazione incrociata.

condividi questo articolo