Analisi
Ciba Specialty 11 anni fa - venerdì 18 agosto 2006
Un secondo trimestre incoraggiante.

La situazione di Ciba resta migliorabile, ma il secondo trimestre mostra segnali incoraggianti. L'azione secondo noi è a buon mercato. Acquistare.  

Tenendo conto della recente pubblicazione dei risultati semestrali in sensibile ribasso per diversi gruppi attivi nella chimica di specialità il gruppo svizzero Ciba relizza un secondo trimestre soddisfacente. Il fatturato delle tre attività conservate cresce globalmente dell'8% e l'utile industriale del 26%. Malgrado i prezzi dell'energia e delle materie prime siano elevati e malgrado la difficoltà di far salire i prezzi di vendita, il margine "industriale" è cresciuto (9,2% nel secondo trimestre 2006, contro il 7,9% dello stesso periodo del 2005), grazie alle economie fatte e alla crescita dei volumi venduti nelle divisioni più redditizie, cioè additivi per plastica e trattamenti delle superfici. Nonostante questo miglioramento, restano molti altri progressi da fare, soprattutto nella divisione trattamento delle acque e della carta dove la redditività è diminuita. Le misure annunciate a fine aprile, che dovrebbero portare la società di qui al 2009 a risparmiare circa 6,8 franchi per azione, sono dunque indispensabili. In totale dovrebbero permettere alla società di migliorare il margine industriale di un 1% supplementare nel 2007 e nel 2008. Prevediamo un utile per azione, senza elementi straordinari, di 4,69 euro per il 2006 e di 5,22 euro per il 2007.  

Prezzo al momento dell'analisi 72,5 franchi svizzeri.

condividi questo articolo