Analisi
Crédit Agricole 11 anni fa - lunedì 11 settembre 2006
Attenzione su attività internazionali

Attenzione su attività internazionali

Prezzo al momento dell'analisi (08/09/06): 31,65 EUR

Nel secondo trimestre il gruppo ha realizzato dei risultati eccellenti e il management punta sempre di più allo sviluppo delle attività internazionali. L’azione è conveniente e poco rischiosa.
>Acquistare

Nel secondo trimestre Crédit Agricole (CAGR.PA) ha visto il suo utile per azione crescere del 31,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel primo semestre le attività bancarie all’estero sono state il vero cuore della crescita del gruppo e, grazie alle recenti acquisizioni di una banca egiziana e di una ucraina, la seconda parte dell’anno si annuncia ancora più dinamica. Il gruppo si dichiara, inoltre, favorevole alla fusione tra Banca Intesa (di cui possiede il 17,8% del capitale) e Sanpaolo-IMI, anche se la sua partecipazione rischia di scendere al 9,1%, e intende mantenere comunque gli accordi con Banca Intesa nel settore della gestione patrimoniale e del credito al consumo. Secondo noi, visto l’elevato potenziale del mercato italiano, il gruppo dovrebbe puntare a portare la sua quota al 10%, anche se l’operazione dovesse leggermente penalizzare l’utile per azione 2007; rimane però aperta anche la possibilità di acquisto degli sportelli “in eccesso” che saranno messi in vendita dal nuovo gruppo italiano. In attesa di maggiori notizie, sulla base delle buone prospettive alziamo le stime sull’utile per azione da 3,63 a 3,74 euro per il 2006 e da 4,03 a 4,26 euro per il 2007.

condividi questo articolo