Analisi
Valentino Fashion Group 11 anni fa - lunedì 25 settembre 2006
Ricavi del 1° semestre: +13,8%

Ricavi del 1° semestre: +13,8%

Prezzo al momento dell'analisi (22/09/06): 26 EUR

La prima metà del 2006 è stata molto brillante per il gruppo che ha visto una robusta crescita sia del fatturato, sia della redditività. Peccato che il prezzo di Borsa ne tenga fin troppo conto e che il titolo sia caro.
>Vendere

La società ha annunciato ottimi risultati per il primo scorcio del 2006, con vendite in crescita del 13,8% rispetto al primo semestre 2005, sospinte dal buon andamento sia della controllata tedesca Hugo Boss (+14,1%), che contribuisce a poco meno dei 4/5 delle vendite, sia del marchio che dà il nome alla società (Valentino, il cui giro d’affari è salito del 17,7%). Meno brillanti, ma pur sempre tonici, gli altri marchi (tra cui Marlboro Classics) in crescita del 9,7%. Stati Uniti (+20,4%) e Europa (+13,3%) sono stati i Paesi in cui il gruppo ha potuto espandersi meglio. Il buon risultato sui mercati si è poi trasformato in ottimi utili industriali cresciuti in termini assoluti del 18,8% rispetto ai primi sei mesi del 2005. Anche qui il contributo predominante è venuto da Hugo Boss, che produce l'85% degli utili, ma anche l’apporto agli utili industriali di Valentino e di Marlboro Classics (insieme agli altri marchi) non ha deluso: la crescita rispetto al primo semestre dell’anno scorso è stata rispettivamente del 52,4% e dell'85,7%. Alla fine l'utile netto è migliorato del 47,1%. Confermiamo le nostre attese di un utile per azione di 1,45 euro per il 2006 e di 1,6 euro per il 2007.

condividi questo articolo