Analisi
Autonomy Corporation 11 anni fa - mercoledì 18 ottobre 2006
Riuscita l’acquisizione di Verity

Riuscita l’acquisizione di Verity

Prezzo al momento dell'analisi (17/10/2006): 507 pence

L’acquisizione di Verity, realizzata lo scorso anno a un prezzo piuttosto elevato, si rivela più premiante di come il mercato l’avesse giudicata. Le nostre stime tenevano però già conto del suo potenziale e l’azione ai prezzi attuali è cara.
> Vendere

Autonomy Corporation (AUTN.L), editore britannico di software, ha annunciato che i risultati del terzo trimestre dovrebbero superare per la terza volta consecutiva le attese degli investitori. Già negli scorsi due appuntamenti, le economie di costi legate alle sinergie scaturite dall’integrazione dell’americana Verity gli avevano consentito di pubblicare dei risultati migliori del previsto. Questa volta, in particolare, sembrerebbe che siano le vendite combinate dei prodotti delle due società ad aver supportato i risultati. La complementarità dell’offerta – sia sul piano geografico (Autonomy in Europa e Verity negli Usa) sia in termini di reti distributive (distributori specializzati per Autonomy e propria rete di vendita per Verity) – sta infatti dando buoni frutti e potrebbe offrire delle belle sorprese nei prossimi trimestri. Le nostre stime di utili ne tengono però già conto e quindi, in attesa della pubblicazione dei risultati trimestrali a fine ottobre, per il momento le manteniamo invariate a 11,70 pence per azione per il 2006 e a 15,26 pence per azione per il 2007. Vista la riuscita integrazione di Verity riduciamo però da 5 a 4 l’indicatore di rischio dell’azione.

condividi questo articolo