Analisi
Medion 11 anni fa - lunedì 9 ottobre 2006
Problemi in Germania

Problemi in Germania

Prezzo al momento dell'analisi (06/10/2006): 7,68 euro

La tedesca Medion ha ormai problemi anche in casa. Riduciamo quindi drasticamente le nostre stime sull’utile per azione da 0,73 a 0,15 euro per il 2007 e da 0,92 a 0,25 euro per il 2008. L’azione è ora cara.
> Vendere

La tedesca Medion (MDNG.DE), specializzata nella vendita di prodotti elettronici di largo consumo presso la grande distribuzione, è in crisi. Anche la maggiore attenzione al suo mercato domestico non dà infatti i frutti sperati, tanto che la società ha ridotto nettamente le sue stime per l’anno in corso. Le vendite si dovrebbero infatti fermare in una forchetta compresa tra 1,5 e 1,7 miliardi di euro contro una stima iniziale di 2 miliardi già inferiore del 21% rispetto al dato del 2005. Il gruppo chiuderà così in rosso il 2006 con una perdita netta compresa tra i 45 e i 60 milioni di euro. Un pessimo risultato dovuto principalmente all’aumento degli accantonamenti (in previsione dei prodotti restituiti) e alla perdita di valore delle scorte. Una delusione ancora più forte visto che il mercato tedesco dell’elettronica di largo consumo va piuttosto bene (effetto positivo dei Mondiali di calcio) e ha prospettive incoraggianti (atteso aumento delle vendite natalizie prima dell’aumento dell’Iva il 1° gennaio 2007). Il vero problema è che Medion è diventata sempre meno competitiva e non siamo convinti che il piano di riduzione dei costi possa bastare a rilanciarla.

condividi questo articolo