Analisi
UCB 11 anni fa - giovedì 5 ottobre 2006
Acquisizione di Schwarz Pharma

Acquisizione di Schwarz Pharma

Prezzo al momento dell'analisi (04/10/2006): 49,57 euro

L’acquisizione di Schwarz Pharma fa migliorare le prospettive di utili a lungo termine di UCB, ma l’elevato prezzo pagato peserà sui conti 2006 e 2007. Anche se è diventata un po’ meno rischiosa, l’azione resta cara.
> Vendere

La belga UCB (UCBBt.BR) acquisirà Schwarz Pharma; un’operazione positiva sul piano strategico, anche se il prezzo elevato (circa 4,4 miliardi di euro) peserà sui risultati a breve termine. Grazie a questa acquisizione UCB aumenterà le dimensioni (+40% il fatturato; +50% i fondi per la ricerca e sviluppo) e migliorerà il potenziale del portafoglio di farmaci in sviluppo. Schwarz, oltre ad avere lanciato recentemente un cerotto per curare il morbo di Parkinson, possiede infatti diversi prodotti alla seconda e terza fase di test clinici per curare la sindrome delle gambe senza riposo (RLS), i dolori neuropatici e l’epilessia (trattamento complementare al Keppra e al Bivaracetam che UCB lancerà da qui al 2009). UCB può così migliorare nettamente le prospettive di utili, finora minacciate dall’attesa perdita dei brevetti dello Zyrtec nel 2007 e del Keppra nel 2009. Inoltre quest’acquisizione dovrebbe generare economie per 300 milioni di euro da qui a 3 anni (che potrebbero aumentare vista la capacità di UCB di integrare le acquisizioni). L’aumento delle dimensioni e il rafforzamento del portafoglio di farmaci in sviluppo rendono secondo noi meno rischioso il titolo: abbassiamo il nostro indicatore di rischio da 4 a 3.

condividi questo articolo