Analisi
Jenoptik 11 anni fa - giovedì 14 dicembre 2006
Redditività sotto pressione

Redditività sotto pressione

Prezzo al momento dell'analisi (13/12/2006): 7,4 euro

Anche se si è ormai liberata del peso di Clean Systems, la tedesca Jenoptik non è ancora in grado di assicurarsi una crescita duratura della redditività. L’azione è cara e molto rischiosa.
> Vendere

Anche se Jenoptik (JENG.DE) – società tedesca attiva nell’optoelettronica (laser, sistemi di segnalazione) – ha confermato gli obiettivi 2006, i risultati del terzo trimestre sono deludenti. Il fatturato è aumentato di ben il 31%, grazie soprattutto a una congiuntura economica favorevole, ma l’utile industriale è salito solo del 7% a causa del calo del margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) che è passato dall’8,2% al 6,7%. Le cause vanno ricercate innanzitutto nel fatto che Jenoptik continua a investire in società che spendono molto nella ricerca e sviluppo, ma che spesso – non avendo abbastanza prodotti allo stato di commercializzazione – non sono in grado di ammortizzare queste spese e quindi restano in perdita. La redditività è penalizzata, inoltre, dai costi legati alla struttura di holding che, dopo la vendita di Clean Systems (ideazione di camere sterili per la produzione di semiconduttori), ci sembra ancor meno giustificata, nonché dai pesanti oneri finanziari legati all’elevato indebitamento. Tenendo conti di questi elementi, abbassiamo le stime sull’utile per azione da 0,27 a 0,20 euro per il 2006 e da 0,40 a 0,22 euro per il 2007.

condividi questo articolo