Analisi
Alitalia 11 anni fa - lunedì 15 gennaio 2007
Attende il miglior offerente

Attende il miglior offerente

Prezzo al momento dell'analisi (12/01/07): 1,08 EUR

Entro gennaio i potenziali acquirenti dovranno fare un'offerta. Intanto i sindacati hanno indetto scioperi dal 19 gennaio. Quanto ai conti, secondo il ministro dei trasporti ci vorranno 2-3 anni per arrivare al pareggio.
>Vendere

Se inizialmente poteva sembrare che il governo italiano avrebbe avuto difficoltà a trovare un acquirente per Alitalia, le voci delle ultime settimane circa le cordate in preparazione fanno ora sperare. Stanno preparando proposte imprenditori italiani (ad esempio il fondo M&C di De Benedetti) e stranieri (una cordata internazionale guidata dal finanziere milanese Alazraki, oppure l'americana Texas Pacific). Al di là delle speranze, però, fino a fine mese (data di scadenza del bando del Ministero dell'economia) non si sa quali proposte arriveranno effettivamente al traguardo. Molto dipende anche dai sindacati: senza il loro consenso, vista la litigiosità delle relazioni sindacali in Alitalia, un salvataggio sembra impossibile. Si è comunque parlato anche di denaro. Uno dei potenziali acquirenti ha accennato alla necessità di impegnare 5 miliardi di euro: un terzo per acquistare la compagnia, un terzo per pagare i debiti, un terzo per rinnovare gli aerei. Se alla fine l'asta non andrà deserta la via del risanamento resta comunque lunga. Non riteniamo probabile un pareggio quest'anno e abbassiamo le stime 2007 a una perdita di 0,05 euro per azione. Il pareggio arriverà semmai nel 2008.

condividi questo articolo