Analisi
Metro 11 anni fa - mercoledì 24 gennaio 2007
Vendite migliori del previsto

Vendite migliori del previsto

Prezzo al momento dell'analisi (23/01/2007): 52,36 euro

Nonostante le difficoltà sul mercato interno, il gruppo riesce sempre a mettere a segno una forte crescita, grazie alla sua riuscita espansione internazionale. Al prezzo attuale l’azione è però cara.
> Vendere

Il distributore tedesco Metro (MEOG.DE) ha chiuso bene l’anno: nel quarto trimestre 2006 il suo fatturato è infatti aumentato del 7,2% (+10,1% se si includono i 19 ipermercati polacchi acquisiti da Casino e gli 85 punti vendita tedeschi acquisiti da Wal-Mart). Da notare in particolare che le vendite sul mercato interno (44,1% del fatturato) sono tornate a crescere. Senza dubbio il gruppo ha beneficiato anche del previsto aumento dell’IVA in Germania dal 1° gennaio 2007, che ha spinto i clienti a concentrare gli acquisti alla fine dell’anno, soprattutto nei settori elettrodomestici e elettronica di largo consumo. Per l’intero 2006 il fatturato complessivo è così aumentato del 6,6% (+7,5% tenendo conto delle acquisizioni) superando nettamente l’obiettivo fissato dal management (+6%). Metro ha così riconfermato per il 2006 le stime di una crescita dell’utile per azione compresa tra il 5% e l’8% e anche noi manteniamo le nostre stime a 2,59 euro. Per il 2007, anche se resta da vedere quale sarà l’impatto dell’aumento dell’IVA in Germania, tenendo conto della dinamica espansione internazionale stimiamo per il momento un utile per azione di 2,78 euro, che dovrebbe salire a 3 euro nel 2008.

condividi questo articolo