Analisi
Risultati in chiaroscuro 11 anni fa - lunedì 29 gennaio 2007
Numerose società in Europa e negli Usa hanno pubblicato risultati trimestrali che nel complesso non hanno però dato entusiasmo alle Borse.

Numerose società in Europa e negli Usa hanno pubblicato risultati trimestrali che nel complesso non hanno però dato entusiasmo alle Borse.

In una settimana priva di spunti macroeconomici interessanti, le Borse si sono concentrate sui risultati trimestrali annunciati da diverse società. I dati, tra conferme, sorprese positive e cocenti delusioni, sono stati nel complesso contrastati e ciò non è piaciuto alle Borse. A raffreddare i loro entusiasmi ci si è messo poi anche il clima: l’inverno sembra essere davvero arrivato sia in Europa sia negli Usa e ciò ha determinato un balzo del prezzo del petrolio del 4,98%. Il bilancio finale è quindi di una perdita dello 0,58% per New York e in media dello 0,59% per le Borse europee. Tra queste, le uniche a non chiudere col segno meno state Madrid (+0,09%) e Milano (+0,14%). Nonostante l’ottimo trimestre di Sun Microsystems (+9,71%) e la positiva sorpresa dai conti di Yahoo!, i tecnologici hanno chiuso in calo (-0,65%) appesantiti dall’attesa di un calo dei risultati nel 2007 da parte di Alcatel-Lucent (-10,8%). Risultati a due facce anche per i telefonici: superiori alle attese quelli di Nokia (+7,42%), deludenti quelli di Motorola (-4,62%). Deutsche Telekom (-3,28%) dal canto suo ha poi ridotto i suoi obiettivi per il 2007, ma il bilancio finale del settore è stato comunque di un guadagno dello 0,61%. Nel settore auto, infine, (+0,26%) se Fiat (+3,77%) ha annunciato risultati positivi e il ritorno al dividendo, Ford (+1,45%) ha presentato invece i risultati peggiori della sua storia: in ogni caso il mercato sembra comunque giudicare come serio e realizzabile il suo piano di ristrutturazione.

condividi questo articolo