Analisi
Capitalia 11 anni fa - lunedì 26 febbraio 2007
Crisi risolta... per ora

Crisi risolta... per ora

Prezzo al momento dell'analisi (23/02/07): 6,85 EUR

Negli ultimi giorni le tensioni ai vertici si sono intensificate al punto da far pensare all’uscita di scena dell’amministratore delegato; uno scenario poi evitato all’ultimo momento. Bene, intanto, i conti.
>Mantenere

La “riappacificazione” al vertice del gruppo è una notizia positiva, visto il ruolo del management nel risanamento degli ultimi anni. Tuttavia i problemi, già sorti negli scorsi mesi all’epoca dell’interdizione del presidente, non sono risolti. Se per ora l’attenzione è concentrata sulle partecipate Mediobanca e Generali, alle prese rispettivamente con il rinnovo del patto di sindacato e del consiglio di amministrazione, in futuro il problema delle alleanze tornerà in primo piano, visto che nel nuovo panorama bancario italiano Capitalia non rimarrà a lungo isolata. E sono proprio le alleanze alla base degli scontri, specialmente ora che ai soci “storici” di Abn Amro si sono aggiunti Santander e Axa (movimenti nell’azionariato che hanno anche attirato i riflettori della Consob). Intanto i conti 2006 hanno leggermente superato le attese, portandoci ad alzare le stime sull’utile per azione 2007 (0,52 euro) e 2008 (0,61 euro). Il 2006 si è infatti chiuso con utili di 0,45 euro per azione (+12%); un progresso dovuto ai buoni risultati commerciali, a loro volta spinti dalle filiali Delta 2 (orari più ampi, servizi aggiuntivi) e dalla vendita di prodotti di terzi (obbligazioni, mutui).

condividi questo articolo