Analisi
Tassi e valute 11 anni fa - lunedì 19 febbraio 2007
Il dollaro scende a quota 1,31penalizzato dal buon andamento delle economie della zona euro e dalle dichiarazioni di Bernanke davanti al Senato americano.

TASSI E VALUTE

Tassi euro a breve termine tutto sommato stabili la scorsa settimana. Non così i tassi a medio-lunga scadenza saliti dopo la pubblicazione dei dati sull'andamento del Pil in tutte le principali economie dell'eurozona – vedi articolo qui sotto. Si è però trattato di un incremento temporaneo dato che, a fine settimana, i tassi a medio/lunga sono ridiscesi, tornando sui valori di sette giorni prima. Oltreoceano, è stato il discorso del presidente della Fed – la Banca centrale americana – davanti al Senato a influenzare l'andamento dei tassi Usa. Bernanke ha infatti dichiarato che la crescita economica statunitense è sì inferiore a quella dello scorso anno, ma comunque soddisfacente, mentre l'inflazione va progressivamente riducendosi. Due affermazioni che hanno “tagliato le gambe” alle aspettative di chi vedeva prossimo un aumento dei tassi ufficiali Usa e riattizzato le speranze di coloro che pensano che la Fed possa invece tornare a prendere in considerazione l'ipotesi di ridurre i propri tassi ufficiali nel corso del 2007. A fronte di questi dubbi i tassi Usa di tutte le scadenze sono scesi – e le Borse sono salite, vedi altro articolo nella pagina accanto. Le parole del presidente Bernanke e il sorprendente andamento del Pil nei principali Paesi dell'eurozona  hanno  dato una vera e propria bastonata al dollaro che, dopo oltre un mese e mezzo, ha nuovamente sfondato quota 1,31 dollari per un euro. Come accennatovi la scorsa settimana in questa rubrica, l'Icsid – l'Organismo internazionale per la risoluzione di dispute su investimenti – ha accolto il ricorso contro l'Argentina presentato dalla Tfa argentina per conto dei risparmiatori che non hanno accettato il piano di ristrutturazione proposto dal Paese sudamericano sul proprio debito in default. Obiettivo del ricorso è tentare di ottenere l'integrale rimborso del capitale investito, compreso gli interessi e il risarcimento danni. Registrato il ricorso, entro i prossimi 90 giorni verranno nominati i giudici del tribunale, dopo di che inizierà il processo, che potrebbe durare anche anni.

condividi questo articolo