Analisi
Alitalia 10 anni fa - lunedì 26 marzo 2007
Slitta l'approvazione del bilancio

Slitta l’approvazione del bilancio

Prezzo al momento dell'analisi (23/03/07): 0,95 EUR

Il 4° trimestre 2006 si è chiuso con ricavi da traffico aereo in crescita del 2,4%, ma l'aumento dei costi ha fatto salire le perdite ante imposte a 0,09 euro (erano 0,03 euro nel 4° trimestre 2005). Attesi miglioramenti nel 2007.
>Vendere

Alitalia ha annunciato che il bilancio 2006 sarà approvato solo il 23 maggio, dunque in forte ritardo rispetto a quanto previsto dai regolamenti delle società quotate. Per ora dobbiamo quindi limitarci ad analizzare i dati del quarto trimestre che certo contribuiscono a delineare la situazione della società, ma che non mettono al sicuro da sorprese a cui Alitalia ci sta abituando (già nel 2005 la sua relazione semestrale aveva subìto una battuta d'arresto perché era stata bacchettata dalla società di revisione). Nel frattempo si continua a parlare della privatizzazione: in assenza di proposte certe dai potenziali acquirenti (c'è tempo ancora qualche settimana) il mercato si abbandona alle voci di corridoio (M&C offrirà un euro per azione?) e alle smentite e la scorsa settimana il titolo ha fibrillato non poco. Per quanto riguarda l’inizio del 2007 di buono c'è che almeno a febbraio il trasporto passeggeri è cresciuto del 4,8% rispetto al febbraio 2006 con un coefficiente di “riempimento” degli aerei salito dal 65,5% al 68,3%: in pratica sono rimasti meno posti vuoti. Manteniamo le nostre attese di perdita per azione a 0,27 euro per il 2006 e a 0,05 euro per il 2007.

condividi questo articolo