Analisi
I nostri titoli preferiti 10 anni fa - venerdì 16 marzo 2007
Sul nostro sito trovate costantemente aggiornata la sezione sui nostri titoli preferiti. Approfittiamo della recente uscita di Eni per fare il punto della situazione e per presentarvi i nuovi ingressi nella “rosa” dei migliori.

Sul nostro sito trovate costantemente aggiornata la sezione sui nostri titoli preferiti. Approfittiamo della recente uscita di Eni per fare il punto della situazione e per presentarvi i nuovi ingressi nella “rosa” dei migliori.

Una scelta nella scelta

· Nella nostra selezione di azioni, che trovate anche su Soldi Sette nelle tabelle alle pagine 7-10, sono numerosi i titoli consigliati all’acquisto. Un numero che può essere perfino eccessivo per chi, trovandosi a dover investire un importo “medio”, voglia diversificare gli acquisti senza frammentarli troppo.

· Come scegliere, quindi, tra i titoli all’acquisto? Pur ritenendoli tutti interessanti, abbiamo deciso di fornirvi un aiuto segnalandovi le azioni che secondo noi hanno una “marcia in più” in termini di redditività, visibilità, prospettive di crescita. Trovate questa “selezione nella selezione” alla sezione I nostri titoli preferiti. Questo “mini-elenco” contiene un numero di titoli limitato, sufficiente però a garantire una certa diversificazione sia in termini geografici sia in termini settoriali, in modo da ridurre il rischio complessivo del portafoglio.

Arrivi e partenze

· Fino a due settimane fa, Eni faceva parte di questo albo d’oro; tuttavia la possibilità di maggiori investimenti in futuro, prospettati dal management al momento della pubblicazione dei risultati 2006, mette secondo noi in dubbio la generosità dei dividendi futuri, elemento che ci ha spinto a modificare la valutazione del titolo (correttamente valutato) e il consiglio (mantenere). Di conseguenza, Eni è uscita dall’elenco dei titoli preferiti.

· L’attuale top list è composta da 4 titoli: Ciba Specialty, Ing, Pfizer e Vodafone. Per garantire una sufficiente diversificazione, abbiamo deciso di integrare questa lista con altri due titoli: National Grid e Intesa SanPaolo.

condividi questo articolo