Analisi
Il terrore corre sul... fido 10 anni fa - lunedì 19 marzo 2007
Lo spettro della crisi in tutto il mercato del credito immobiliare americano spaventa le Borse che tornano a chiudere un bilancio settimanale in rosso.

Lo spettro della crisi in tutto il mercato del credito immobiliare americano spaventa le Borse che tornano a chiudere un bilancio settimanale in rosso.

La New Century Financial, società Usa specializzata nella concessione di finanziamenti per l’acquisto d’immobili a risparmiatori dalla solvibilità dubbia (vedi Detto tra noi a pagina 14), è sull’orlo della bancarotta. Altre società Usa del settore sono al collasso e anche sui pagamenti dei mutui tradizionali i ritardi sono in aumento: il timore che la crisi possa allargarsi a tutto il settore del credito immobiliare americano e in generale a tutto il settore finanziario, si è così diffuso sui mercati assieme alla paura che ciò non sia che un’avvisaglia di una crisi, più grave del previsto, di tutta l’economia Usa. Il risultato è stato un calo, nella giornata di martedì scorso, della Borsa di New York del 2%. Le Piazze europee hanno seguito a ruota il giorno dopo con ribassi medi del 2,86%. A dimostrazione però di un nervosismo schizofrenico dei mercati, in realtà, tentativi di recupero, grazie a qualche dato macroeconomico positivo, già nei giorni seguenti ci sono stati; il bilancio finale è rimasto però negativo sia per New York (-1,13%) sia per le Borse europee (-2,99%). Giù anche Milano che ha ceduto il 2,48%. A livello globale il settore finanziario ha perso il 3,68%, mentre in Europa il ribasso è stato del 3,81%. Da segnalare che è pronta allo sbarco a Milano Servizi Italia, società specializzata in sterilizzazione di biancheria ospedaliera e strumenti chirurgici: l’offerta è in corso, ma è riservata solo agli investitori professionisti.

condividi questo articolo