Analisi
STMicroelectronics 10 anni fa - venerdì 23 marzo 2007
Prospettive incerte

Prospettive incerte

Prezzo al momento dell'analisi (22/03/2007): 14,28 euro

Nonostante il miglioramento dei risultati nel 2006, le prospettive del gruppo restano ancora deboli. Stimiamo un utile per azione di 0,67 euro nel 2007 e 0,71 euro nel 2008. L’azione resta cara.
> Vendere

Dopo un 2005 segnato da avvertimenti sui risultati e dal crollo degli utili, nel 2006 gli sforzi a livello di riduzione dei costi e di innovazione hanno consentito a STMicroelectronics (STM.PA) di migliorare la redditività e aumentare le vendite (+10%). Tuttavia, anche se l’utile per azione 2006 è quasi triplicato (0,68 euro) rispetto al 2005, il futuro di STM resta incerto. Innanzitutto la redditività è ancora debole rispetto a quella dei concorrenti e il suo margine di crescita ci sembra limitato (non sono previsti altri piani di ristrutturazione). Una situazione ancora più preoccupante, se si tiene conto di un eventuale rallentamento dell’economia americana e del lieve calo delle vendite anticipato dal gruppo per il primo trimestre, giustificato soprattutto con la partenza più lenta del previsto del mercato dei chip per i cellulari 3G. Certo STM resta ben posizionata per approfittare prima o poi del decollo di questo promettente segmento, ma la sua assenza dal mercato in pieno sviluppo dei chip a basso costo per i mercati emergenti la rende ancora più vulnerabile a un eventuale rallentamento congiunturale. Infine, il gruppo non ha trovato ancora un acquirente per l’attività memorie.

condividi questo articolo