Analisi
Iberia 10 anni fa - lunedì 2 aprile 2007
Interesse da parte di Texas Pacific

Interesse da parte di Texas Pacific

Prezzo al momento dell'analisi (30/03/07): 3,99 EUR

Iberia ha ricevuto la prima proposta d’acquisizione dal fondo Texas Pacific; segno che British Airways (10% del capitale di Iberia), a ragione secondo noi, preferisce attendere per vederci più chiaro. L’azione è cara.
>Vendere

L’americana Texas Pacific ha manifestato il suo interesse per Iberia (IBLA.MC) in vista di una possibile offerta pubblica di acquisto da 3,4 miliardi di euro (circa 3,6 euro per azione). Una proposta che ha deluso il mercato, che si aspettava un’offerta intorno ai 4,5 euro e che, invece, si vede addirittura proporre un prezzo inferiore anche all’attuale quotazione di Borsa. Per di più, si tratta solo di una proposta: Texas Pacific ha infatti circa un mese di tempo per decidere se lanciare o no l’offerta, e tutto dipenderà anche dall’esito della sua attuale offerta sull’australiana Quantas. Certo la leadership di Iberia in America Latina, la sua ingente liquidità (circa 2,6 euro per azione) e il suo importante potenziale a livello di riduzione dei costi possono far gola a un fondo aggressivo come Texas Pacific, ma solo a un prezzo conveniente. È vero che il recente accordo “cieli aperti” tra l’Europa e gli Usa – che entrerà in vigore a marzo 2008 e che faciliterà l’apertura di nuove rotte transoceaniche e potenzierà il traffico aereo – ha fatto crescere l’euforia nel settore, ma non abbastanza da consentire al “nocciolo duro” degli azionisti di Iberia di vendere bene le loro quote.

condividi questo articolo