Analisi
I.Net 10 anni fa - lunedì 14 maggio 2007
Quarto trimestre meglio delle attese

Quarto trimestre meglio delle attese

Prezzo al momento dell'analisi (11/05/07): 53,50 EUR

Chiusura dell’anno fiscale superiore alle attese per I.Net, con un utile di 0,72 euro per azione. Abbiamo modificato al rialzo le nostre stime per i prossimi due anni, ma il titolo a questi prezzi resta molto caro.
>Vendere

I dati dell’ultimo trimestre dell’anno 2006-07 di I.Net (l’anno fiscale si chiude al 31 marzo) confermano l’impegno della società verso un risanamento dei conti. Particolarmente positiva la crescita dei ricavi nel quarto trimestre che permette al fatturato di tutto l’anno di fare un balzo del 17% rispetto a quello del 2005-06. L’utile industriale chiude a quota 3,28 euro per azione, mentre l’utile netto si attesta a 0,72 euro per azione. L’aumento degli investimenti e la distribuzione del dividendo hanno determinato un marcato peggioramento della situazione finanziaria del gruppo, che, pur restando in territorio positivo, scende a quota 44,5 milioni di euro contro i 74 milioni del 31 marzo 2006. Quanto all’ipotesi di un nuovo dividendo straordinario, dopo quello già distribuito nello scorso esercizio, il gruppo ha smentito le voci di stampa che annunciavano una nuova distribuzione di riserve agli azionisti anche per quest’anno. I risultati ci spingono ad alzare le stime di utile per azione a 0,75 euro per il 2007-08 e a 0,85 euro per il 2008-09. La società ha approvato l’operazione di fusione con British Telecom che già la controlla con una partecipazione di oltre il 50%.

condividi questo articolo