Analisi
Kme Group 11 anni fa - giovedì 24 maggio 2007
Risultati senza grosse sorprese

Risultati senza grosse sorprese

Prezzo al momento dell'analisi (23/05/07): 0,75 EUR

La ristrutturazione di Kme Group procede bene, ma i risultati del primo trimestre non riservano grandi sorprese. Correttamente valutata l’ordinaria, cara la risparmio.
>Mantenere le azioni ordinarie, vendere quelle di risparmio.

Nonostante il prezzo del rame sia tornato a correre nel primo trimestre 2007, i risultati di Kme Group testimoniano la bontà del processo di ristrutturazione deciso dalla società. Grazie a uno scenario economico europeo favorevole che ha mantenuto elevata la domanda di semilavorati di rame, il fatturato del gruppo ha registrato un balzo del 25,27% rispetto allo stesso periodo 2006. Sebbene i costi della materia prima siano aumentati di quasi il 30%, gli effetti della ristrutturazione si sono fatti sentire sugli altri costi operativi (forza lavoro, servizi…), aumentati in misura inferiore alla crescita del fatturato. In questo modo l’utile industriale è potuto salire del 37,3%. I risultati, sebbene in linea con le attese, sono positivi; resta però un elemento di preoccupazione dovuto all’impennata dei prezzi del rame, continuata anche nelle settimane successive alla chiusura del trimestre e attenuatasi solo negli ultimi giorni. Stimiamo un utile per azione pari a 0,08 euro nel 2007 e pari a 0,09 euro nel 2008. A fine giugno dovrebbe esserci il via libera al raggruppamento azionario: ogni 3 azioni ordinarie o di risparmio, sarà consegnata una nuova azione della stessa categoria.

condividi questo articolo