Analisi
KPN 10 anni fa - venerdì 11 maggio 2007
Primo trimestre fiacco

Primo trimestre fiacco

Prezzo al momento dell'analisi (10/05/2007): 12,14 euro

Il primo trimestre è stato modesto per KPN, malgrado l’interessante strategia adottata nell’attività mobile. Manteniamo le stime sull’utile per azione a 0,82 euro per il 2007 e a 0,84 euro per il 2008. L’azione è cara.
> Vendere

Nel primo trimestre i risultati di KPN (KPN.AS) sono stati mediocri – con un utile per azione e un fatturato in calo rispettivamente del 14% e 2,6% – ma globalmente in linea con le attese. Da sottolineare soprattutto la debolezza dell’attività fissa (telefonia tradizionale, internet, TV), in contrasto con la buona tenuta dell’attività mobile, che ha beneficiato del successo della strategia multimarca, con le controllate E-Plus in Germania e Base in Belgio, dove, malgrado dei mercati difficili, il gruppo è riuscito a migliorare nettamente i margini. Ha invece deluso l’attività fissa in Olanda, dove KPN, se già doveva far fronte a una concorrenza molto agguerrita da parte degli operatori via cavo (che propongono anche servizi di telefonia), ora deve anche spendere più del previsto per i nuovi servizi di telefonia su internet che accusano problemi di qualità. Il che solleva ancora più dubbi sulla redditività dell’attività fissa a medio termine. Né ci entusiasma il recente interesse del management per un’eventuale grossa acquisizione. Una prospettiva che, oltre a farci temere che il gruppo la possa pagare troppo cara, riduce anche l’interesse speculativo sul titolo legato a un’eventuale acquisizione di KPN.

condividi questo articolo