Analisi
Lafarge 10 anni fa - venerdì 11 maggio 2007
Trimestre record

Trimestre record

Prezzo al momento dell'analisi (10/05/2007): 125,77 euro

Lafarge è sulla buona strada per centrare gli obiettivi del piano strategico partito nel 2006 (tra cui una crescita degli utili del 10% annuo). Ai prezzi attuali l’azione è correttamente valutata.
> Mantenere

Nel primo trimestre il fatturato di Lafarge (LAFP.PA) è aumentato del 6%, mentre gli utili sono più che sestuplicati rispetto al primo trimestre 2006. Un risultato certo gonfiato dai guadagni straordinari realizzati con la vendita di alcuni comparti (fra cui l’attività tegole e una parte delle attività turche), ma anche la gestione corrente si è ben comportata. L’utile industriale è infatti aumentato di ben il 58%, cogliendo i frutti delle economie realizzate e approfittando del clima favorevole per il settore in Europa, Asia e Africa. Anche negli Stati Uniti, dove le vendite in volume hanno subìto un netto calo (rallentamento del mercato delle costruzioni residenziali e inverno freddo) i risultati di Lafarge sono in leggera crescita. Infine, a livello di attività, è il cemento, la divisione più grossa delle tre, che ha brillato più di tutte. Il management si mostra ottimista anche per il resto dell’anno e si è lanciato in acquisti di azioni proprie (che fanno salire automaticamente il risultato per azione). Tenendo conto anche di questo elemento, alziamo le stime sull’utile per azione da 8,79 a 9,44 euro per il 2007 e da 9,18 a 9,97 euro per il 2008.

condividi questo articolo