Analisi
Opa Morgan Stanley, aderire o no? 10 anni fa - lunedì 14 maggio 2007
Molti di voi ci hanno posto questa domanda. Qui di seguito le nostre risposte alle richieste più frequenti.

· Posseggo Dexia Crediop Scala Reale 2005/2010 (IT0003806434). Cosa mi consigliate di fare?

Questa è l’unica obbligazione, tra quelle per cui ci avete chiesto consiglio, la cui struttura permette l’analisi con il consueto metodo di simulazione dell’andamento degli indici azionari cui è legato il rendimento. Abbiamo fatto 50.000 simulazioni, da oggi fino a scadenza, (30/09/2010), considerando l’attuale prezzo di mercato del bond, circa 96. In media il prodotto potrà dare, se tenuto fino a scadenza, il 2,64% lordo, 2,31% netto, meno di un titolo di Stato di pari durata, che renderà il 4,2% lordo, 3,62% netto da tasse e commissioni. Morgan Stanley offre di pagare, al momento dell’analisi, 94,01, al netto dalle commissioni richieste dell’1,2%.Tra tenere l’obbligazione o cederla a Morgan Stanley, è più conveniente tenersela, ma ancora più conveniente è vendere sul mercato e reinvestire in un titolo di Stato, purché il prezzo di vendita sia 96 o più.

· Ho Bei Traguardo 29/7/2015 (XS0227409389). Che fare?

Morgan Stanley offre di pagare, al netto della commissione, 75,58, meno rispetto al prezzo di mercato (78,36 il 9 maggio). Se non si ha bisogno di vendere è meglio mantenere il titolo fino a scadenza. Se si ha bisogno di fondi, è meglio vendere sul mercato – è quotata sul Tlx - che cederla a Morgan Stanley, ma date un limite di prezzo.

· Ho Abn Amro Schermo 14/12/2014 (IT0006582446) e Lehman Brothers 10/10/2013 (XS0176153350). Che fare?

L’offerta è 86,57, ma considerato che a scadenza rimborseranno 100, ci sembra meglio mantenere. Se proprio si dovesse avere bisogno di quanto investito è meglio provare a vendere sul mercato: le obbligazioni sono quotate alla Borsa di Lussemburgo, ma poco liquide. Date un limite di prezzo di 88.
· Ho Crediop 31/10/2011 (IT0003926119). Devo aderire?

Quest’obbligazione non è quotata. È impossibile rivenderla sul mercato in caso di necessità, ma è anche difficile valutare la congruità del prezzo offerto da Morgan Stanley: 83,018. Il titolo a scadenza restituirà integralmente il capitale investito e il rating dell’emittente è ottimo. Se non c’è necessità di vendere ora il bond, lo tenga fino a scadenza.

 

Un affare soprattutto per Morgan Stanley

Fino al 17 maggio Morgan Stanley offrirà ai sottoscrittori di 250 bond di comprarli a un prezzo spesso inferiore a quello di mercato e con una commissione dell’1,2%. Il controvalore sarà pagato il 24 maggio. Lo scopo? “Smontare” i titoli strutturati e usare i componenti per comporre nuove emissioni da lanciare poi sul mercato. Presumibilmente i nuovi prodotti non saranno meglio di questi in rottamazione: non sottoscriveteli.

condividi questo articolo