Analisi
Suez 10 anni fa - lunedì 18 giugno 2007
In forse la fusione con Gaz de France

In forse la fusione con Gaz de France

Prezzo al momento dell'analisi (15/06/07): 41,53 EUR

L’attuale mancanza di sostegno politico riduce le probabilità che la fusione tra Suez e Gaz de France (GdF) vada in porto. In attesa degli sviluppi della situazione, l’azione resta correttamente valutata.
>Mantenere

Il matrimonio tra Suez (LYOE.PA) e GdF, sospeso in attesa della privatizzazione di quest’ultima, sembra compromesso per il mancato appoggio politico. Durante la campagna elettorale i toni sono infatti cambiati: il nuovo Presidente, inizialmente favorevole, preferisce ora un avvicinamento tra GdF e l’algerina Sonatrach, mentre il Primo ministro ha invitato GdF e Suez, che sostengono ancora la loro fusione, a studiare delle alternative. Certo è difficile prevedere l’esito di quest’operazione che potrebbe arenarsi anche su questioni di prezzo, ma il suo eventuale fallimento non rappresenterebbe una rovina per Suez, che può contare su robusti risultati e che ha già preso delle contromisure per assicurarsi comunque la crescita. Il gruppo si è, ad esempio, rafforzato in Spagna, aumentando le sue partecipazioni in Agbar (distribuzione di acqua) e Gas Natural (distribuzione di gas). Inoltre, a riprova della sua fiducia sul futuro, ha alzato del 20% il dividendo 2006 e parla di acquisti di azioni proprie. Infine, se l’operazione non andasse in porto, Suez potrebbe tornare a essere una preda ambita. Stimiamo un utile per azione di 2,55 euro nel 2007 e 2,75 euro nel 2008.

condividi questo articolo