Analisi
ErSol Solar Energy 10 anni fa - lunedì 2 luglio 2007
Aumento di capitale

Aumento di capitale

Prezzo al momento dell'analisi (29/06/07): 66,60 EUR

Il contratto firmato con Hemlock rende più credibili gli obiettivi del gruppo. L’azione resta correttamente valutata (=mantenere, ma non acquistare ancora), vi sconsigliamo di aderire all’aumento di capitale.
>Mantenere

ErSol Solar Energy (ES6G.DE) – società che sviluppa, produce e commercializza prodotti fotovoltaici – continua a ricercare il silicio, materia prima indispensabile per produrre cellule solari e la cui scarsità pesa attualmente sulla crescita del settore. Dopo quello di inizio di giugno con la russa Nitol, il gruppo ha concluso da poco il suo maggior contratto di approvvigionamento di silicio con Hemlock, società numero uno al mondo. Questo accordo, effettivo dal 2010, fornirà a ErSol il silicio necessario per produrre in dieci anni cellule solari per 1,8 gigawatt di potenza complessiva. La società sarà così in grado di centrare l’obiettivo di riuscire a raggiungere da qui al 2012 una capacità produttiva nelle cellule solari di 600 megawatt (contro i 200 previsti a fine 2007). Per finanziare la crescita è stato annunciato un aumento di capitale d’importo compreso tra i 50 e i 60 milioni di euro. Si tratta di un’operazione che, favorendo la riduzione del peso dei debiti, ci spinge a alzare le stime sull’utile per azione da 0,98 a 1,09 euro per il 2007 e da 3,88 a 3,94 euro per il 2008. Ciò nonostante, l’azione resta correttamente valutata e vi sconsigliamo quindi di aderire all’aumento di capitale.

condividi questo articolo