Analisi
ICI 10 anni fa - venerdì 17 agosto 2007
Consolidamento in vista nel settore chimico.

Consolidamento in vista nel settore chimico.

Con il sostegno della tedesca Henkel, l’olandese Akzo Nobel ha lanciato un’offerta sulla britannica ICI (titolo presente nella nostra selezione) di circa 12 miliardi di euro in contanti, pari a 670 pence per azione. Una somma che ha ricevuto l’approvazione della dirigenza di ICI, corrispondente ad un premio di circa il 22% sul prezzo dello scorso 15 giugno, cioè, quando erano iniziate le trattative. E questo senza tener conto del dividendo semestrale di ICI, pari a 4,95 pence per azione, annunciato solo pochi giorni fa e di certo sarà erogato un dividendo straordinario, di importo simile. Secondo noi, questo prezzo è più che onorevole, tenendo anche conto delle sinergie che nasceranno da questa operazione.  Considerando che il prezzo è elevato, Akzo Nobel dovrà convincere soprattutto i suoi azionisti della fondatezza dell’operazione. La complessità di questa operazione giustifica il fatto che il prezzo di ICI rimane sotto il valore dell’OPA, cioè fermo attorno ai 640 pence. Inoltre non ci sembra più il caso di speculare su una controfferta da parte di un terzo protagonista. Quindi se avete ancora titoli ICI mantenete ma non speculate.

Prezzo al momento dell’analisi: 642,00 pence.

Il gruppo chimico britannico ICI è presente in buona parte del mondo. Dopo una ristrutturazione iniziata nel 2006, attualmente è attivo nel settore delle vernici, gli adesivi, gli addittivi per alimentari …  

condividi questo articolo