Analisi
Capitalia: un diritto da non esercitare 10 anni fa - lunedì 10 settembre 2007
Se siete azionisti Capitalia troverete nel conto titoli della vostra banca anche dei “diritti di opzione”.

Se siete azionisti Capitalia troverete nel conto titoli della vostra banca anche dei “diritti di opzione”. Sono relativi a un’offerta attualmente in corso, ma il nostro consiglio è di... non fare niente.

· Nelle scorse settimane, in vista della fusione con Unicredit, agli azionisti Capitalia è stato offerto il “diritto di recesso”, cioè la possibilità di restituire le proprie azioni alla società ricevendo un compenso in denaro. Un diritto che è stato esercitato da un numero limitato di azionisti, pari al 3,136% del capitale del gruppo.

· Ora la società offre agli azionisti rimasti la possibilità di acquistare queste azioni. I diritti di opzione attualmente in vostro possesso si riferiscono a questa operazione: fino al 3 ottobre avete la possibilità di acquistare una nuova azione ogni 31 già possedute, al prezzo di 7,015 euro per azione.

· Il nostro consiglio, tuttavia, è di non aderire, visto che il prezzo di mercato (6,42 euro) è inferiore a quello che dovreste pagare aderendo all’offerta. Lasciate semplicemente scadere i diritti di opzione (non sono vendibili) e, se volete incrementare il vostro investimento in Capitalia, fatelo acquistando i titoli in Borsa. Il nostro consiglio sul titolo rimane acquistare.

condividi questo articolo