Analisi
Enel 10 anni fa - venerdì 7 settembre 2007
Le prospettive appaiono positive, anche alla luce dei risultati del primo semestre, pubblicati nei giorni scorsi.

Prospettive positive

Prezzo al momento dell'analisi (06/09/2007): 7,42 euro

I risultati del primo semestre di Enel non riservano grandi sorprese. Le prospettive della società continuano a rimanere positive e a nostro parere il prezzo di mercato, a questi livelli, le sottovaluta.
> Acquistare

Grazie alla crescita delle vendite di elettricità all’estero (triplicate nel primo semestre 2007 rispetto allo stesso periodo del 2006) Enel è riuscita a contenere gli effetti dell’inverno mite: i ricavi del primo semestre 2007 calano solo dell’1,1% rispetto ai primi sei mesi del 2006. Inoltre, grazie alla maggiore redditività delle attività estere, l’utile industriale riesce a salire del 2,3% rispetto al primo semestre del 2006. Si tratta di valori allineati alle nostre stime. Leggermente superiore alle attese, invece, il balzo dei costi legati agli investimenti e degli oneri finanziari. Si tratta però di scostamenti che ci portano a ritoccare solo leggermente le nostre stime sugli utili futuri del gruppo (0,54 euro nel 2007 e 0,6 euro nel 2008). Confermiamo quindi il nostro giudizio positivo sulla strategia e sulle prospettive della società: da un lato l’acquisto della spagnola Endesa va avanti praticamente senza intoppi e darà un apporto positivo ai conti del gruppo e dall’altro la società potrebbe presto rafforzarsi in Russia conquistando il controllo della società Ogk-5 (di cui ha già il 29,9%). Secondo noi il mercato sta sottovalutando le potenzialità del gruppo: ai prezzi attuali l’azione è da acquistare.

condividi questo articolo