Analisi
I.Net 10 anni fa - lunedì 24 settembre 2007
Trimestre senza sorprese

Trimestre senza sorprese

Prezzo al momento dell'analisi (21/09/07): 51,99 EUR

In vista dell’addio a Piazza Affari, I.Net archivia il primo trimestre dell’anno 2007-08 con risultati in crescita, ma che risultano in linea con le nostre attese. Ai prezzo attuali il titolo è secondo noi molto caro.
>Vendere

Il primo trimestre di I.Net (l’anno fiscale si chiude il 31 marzo) presenta una società impegnata nell’opera di risanamento e di miglioramento dei risultati, a cui ha contribuito anche l’acquisizione della società ERPTech. Con il suo contributo, infatti, i ricavi sono cresciuti di quasi il 18% rispetto al primo trimestre 2006-07: al netto dell’acquisizione, i ricavi del gruppo risultano comunque in progresso del 9%. L’utile industriale si attesta a 0,63 euro per azione e risulta in crescita del 19,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il trimestre si chiude con un utile di 0,24 euro per azione, in netto miglioramento rispetto al primo trimestre dello scorso anno, che si era chiuso con una perdita di 0,06 euro per azione. Al risultato ha contribuito anche la conclusione, favorevole alla società, di una causa di risarcimento danni. La disponibilità finanziaria è sempre positiva ed è pari, a fine trimestre, a 11,8 euro per azione. Confermiamo le stime di un utile per azione di 0,75 euro per il 2007-08 e di 0,85 euro per il 2008-09. Si tratta degli ultimi scampoli di vita in Borsa per I.Net: il consiglio d’amministrazione ha approvato la fusione per incorporazione del gruppo in BT Italia.

condividi questo articolo