Analisi
Geox 10 anni fa - venerdì 19 ottobre 2007
Geox e' attiva nelle calzature classiche, casual e sportive di fascia medio-alta. E' il terzo marchio mondiale nel suo segmento di mercato e punta sulla innovazione tecnologica delle scarpe, con al suo attivo oltre 40 brevetti.

Entra nella nostra selezione

Prezzo al momento dell'analisi (18/10/2007): 15,66 euro

Geox è attiva nelle calzature classiche, casual e sportive di fascia medio-alta. È il terzo marchio mondiale nel suo segmento di mercato e punta sulla innovazione tecnologica delle scarpe, con al suo attivo oltre 40 brevetti.
> Vendere

Con 4 miliardi di euro di capitalizzazione e poco più di un miliardo di flottante, a quasi tre anni dalla quotazione Geox è diventata uno dei principali titoli italiani del settore abbigliamento. Tra il 2004 (anno della quotazione) e il 2006 ha visto le sue vendite salire dell'80% e i suoi utili passare da 0,2 a 0,38 euro per azione. Anche nei primi 6 mesi del 2007 (i dati sul terzo trimestre saranno noti solo tra 4 settimane) i suoi risultati sono stati soddisfacenti: le vendite sono cresciute del 27% rispetto allo stesso periodo del 2006 e l'utile è salito del 46%. A contribuire a questo miglioramento è stata soprattutto la diminuzione dell'incidenza dei costi industriali, passata dal 46,2% del fatturato al 42,6%. La società, tra l'altro, non è indebitata. Per il 2007 ci attendiamo un utile per azione di 0,49 euro che dovrebbe salire a 0,59 euro nel 2008. Nonostante le prospettive brillanti, ai prezzi attuali (quasi triplicati dalla quotazione) il titolo risulta molto caro, in linea con altri del settore moda cui il mercato tende oggi a dare valutazioni un po' troppo generose.

condividi questo articolo