Analisi
Iberia 10 anni fa - venerdì 5 ottobre 2007
Interesse da parte di Air France?

Interesse da parte di Air France?

Prezzo al momento dell'analisi (04/10/2007): 3,51 euro

Il consorzio TPG-British Airways non ha ancora lanciato un’offerta definitiva sul 100% di Iberia, ma nonostante le recenti voci di un interesse anche da parte di Air France non ci sembra probabile una guerra per il controllo della società. L’azione è cara.
> Vendere

I risultati del secondo trimestre della spagnola Iberia (IBLA.MC) sono di tutto rispetto (con utili in crescita del 74%), ma l’aumento del costo del credito e i recenti allarmi lanciati dall’Organizzazione mondiale del trasporto – che ha abbassato di quasi il 20% le sue stime sugli utili per il settore nel 2008, in seguito ai costi elevati del credito e al timore che le turbolenze finanziarie attuali finiscano per rallentare la crescita del traffico aereo – non lasciano ben sperare. In questo scenario non è difficile comprendere le ragioni per cui il consorzio TBG-British Airways esiti a lanciare un’offerta definitiva su Iberia, tanto più che la sua proposta iniziale (3,6 euro per azione) supera dell’11% circa la quotazione media del titolo negli ultimi mesi. Nell’ultima settimana, tuttavia, in seguito alle voci circa un “presunto” interesse da parte di Air France per Iberia (interesse non confermato da nessuna delle due compagnie), il titolo è salito a livelli vicini al prezzo indicativo proposto dal consorzio TBG-BA. Una battaglia per la società ci sembra comunque poco probabile. Inoltre, con la recente crisi finanziaria le pretese del nocciolo duro degli azionisti di Iberia si sono senza dubbio ridimensionate. Dovrebbe quindi essere più facile per il consorzio far passare la sua offerta senza doverla rialzare. Dato che Iberia (cara) è già a livelli vicini a 3,6 euro non crediamo però che valga la pena di aspettare. Il nostro consiglio quindi non cambia.

condividi questo articolo