Analisi
Mediobanca 10 anni fa - lunedì 29 ottobre 2007
Primo trimestre meglio del previsto

Primo trimestre meglio del previsto

Prezzo al momento dell'analisi (26/10/07): 16,15 EUR

I primi tre mesi dell’esercizio 2007/2008 si chiudono un po’ meglio di quanto ci aspettassimo, portandoci ad alzare le stime sull’utile dell’intero anno a 1,25 euro per azione (1,26 euro per azione per il 2008/2009).
>Mantenere

Mediobanca archivia il 1° trimestre 2007/2008 (la società chiude i conti al 30 giugno) con ricavi in progresso del 26,2% nonostante la flessione delle commissioni. A questo risultato hanno contribuito tutte le aree in cui il gruppo opera: la banca d’affari (ricavi +33%), il portafoglio d’investimento (+40%), la banca al dettaglio (credito al consumo, mutui e leasing tramite Compass; ricavi +7%) e il private banking (gestione patrimoniale personalizzata per clienti con patrimoni elevati; ricavi +9%). A livello di utile netto il risultato non è altrettanto uniforme: solo alcune attività registrano un progresso, mentre altre sono penalizzate dai costi per l’ampliamento della struttura e dai minori ricavi da vendita di titoli (0,13 euro per azione contro 0,19 l’anno scorso grazie alla cessione di Ferrari). L’utile netto si attesta quindi a 0,48 euro per azione, +6% sullo scorso anno. Si cominciano intanto a definire le linee guida sulla redistribuzione del 9% di Mediobanca che Unicredit dovrà cedere per motivi Antitrust. I titoli dovrebbero andare in parte a Popolare Vicenza, in parte a Sal Oppenheim; Fininvest e Benetton potrebbero entrare nel capitale, Mediolanum potrebbe incrementare la sua quota.

condividi questo articolo