Analisi
Mariella Burani 10 anni fa - lunedì 19 novembre 2007
Utili primi 9 mesi: +21,3%

Utili primi 9 mesi: +21,3%

Prezzo al momento dell'analisi (16/11/07): 21,07 EUR

Il buon andamento della collezione autunno/inverno 2007 e degli ordini per la collezione primavera/estate 2008 rendono il gruppo ottimista sui risultati da qui all'anno prossimo. Peccato che il titolo sia molto caro.
>Vendere

Nei primi nove mesi del 2007 Mariella Burani ha visto le vendite crescere del 10,5% (depurando per il confronto i conti del 2006 dai proventi del collocamento in Borsa di una quota di Antichi Pellettieri). Tutto ciò grazie ai buoni risultati della pelletteria (Antichi Pellettieri, Baldinini e Francesco Biasia), alla crescita all'estero (+32% i mercati emergenti), ma anche al buon andamento in Italia. L'effetto di questa crescita impatta in maniera più che proporzionale sugli utili industriali, in aumento del 17% rispetto all'anno scorso. In particolare, la società approfitta del peso sempre più forte (46% delle vendite) della redditizia divisione pelletteria e dell'accresciuto spazio dei canali di vendita diretti per cui passa il 66,2% del giro d'affari. Da segnalare, tra le altre cose, che negli ultimi mesi Mariella Burani ha acquistato tramite Antichi Pellettieri la licenza Gherardini, e, direttamente, Amazon Life (borse e accessori in pelle ecologica) e Phard e Bogner (abbigliamento bimbi). Abbiamo alzato le nostre stime sull’utile 2007 da 1,05 a 1,2 euro per azione e portato da 1,16 a 1,3 euro le stime per il 2008. Questo, però, non basta a rendere Mariella Burani interessante: ai prezzi attuali il titolo è molto caro.

condividi questo articolo